AMURI, AMURI

AMURI, AMURI
Immagine di Ben Kerckx da Pixabay

Cantu canzuni di milli maneri,

mutivetti chi fannu 'nnammurari.

Amuri miu, cca sulu pi te cantu,

chì lu cori non mi duna abentu.

Tu sini di Carri e iò di Mulinu,

l`amuri ni facemu di luntanu.

Poi quannu sugnu a te vicinu

ti cantu cu tonu appassiunatu,

giniusu ti sonu lu marranzanu.

---

Canto canzoni di mille maniere,

son motivi che fan innamorare.

Amor mio, io solo per te canto

perché il cuore non ha quiete.

Tu sei di Carro ed io di Mulino, 

l’amore lo facciamo da lontano.

Poi quando io sarò a te vicino

ti canterò con appassionato tono,

con gioia suonerò il marranzano.

 

Sonetto in endecasillabi tratto dal volume "Versi e rime"