Biennale di Venezia, a settembre la mostra internazionale d'arte cinematografica

Biennale di Venezia, a settembre la mostra internazionale d'arte cinematografica
Biennale di Venezia, a settembre la mostra internazionale d'arte cinematografica
Biennale di Venezia, a settembre la mostra internazionale d'arte cinematografica

E' in programma per il 2 settembre la 77°Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nonostante il 2020 non sia iniziato nel migliore dei modi. La biennale di Venezia quest' anno sarà tutta al femminile, con l'assegnazione del leone d' oro alla carriera attribuito alla regista Ann Hui e all’attrice Tilda Swinton.

La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia che ha fatto propria la proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera"Ann Hui - ha affermato il direttore- è una delle registe più apprezzate, prolifiche e versatili del continente asiatico figure cardine della cosiddetta Hong Kong New Wave - il movimento cinematografico che tra la fine degli anni Settanta e gli Ottanta rivoluzionò il cinema hongkonghese,Nel suo cinema ha sempre mostrato particolare interesse per le vicende umane e sociali".

Un altra donna d'eccezione, protagonista dell'edizione 2020 della kermesse artistica, è Tilda Swinton, unanimemente riconosciuta come una delle interpreti più originali e intense affermatesi sul finire del secolo scorso. "La sua unicità- dice ancora Barbera- riposa su una personalità esigente ed eccentrica, una versatilità fuori del comune, la capacità di passare dal cinema d’autore più radicale a grandi produzioni hollywoodiane". Tilda Swinton ha esordito nel cinema nel 1985 con il film "Caravaggio" di Derek Jarman.

Tra i film selezionati in concorso alla Biennale troviamo "Nomadland" di Cholè Zhao, pellicola prodotta ed interpretata dall’attrice Frances McDormand, film selezionato anche a Toronto. Nomadland è l’adattamento di un libro della giornalista Jessica Bruder, risalente al 2017 e intitolato "Nomadland: Surviving America in the Twenty-First Century". Il film segue la storia di Fern, interpretata dalla McDormand, una donna che, dopo il crollo economico della compagnia per cui lavora nel Nevada rurale, decide di vivere una vita “on the road” sulla sua roulotte, esplorando un modello di nomadismo moderno.

Alla pre-apertura della mostra invece ci sarà il documentario "Molecole" Andrea Segre, documentario girato nella "Venezia chiusa". L'autore, rimasto bloccato nella magica laguna a causa del coronavirus ha potuto apprezzarne tutta la bellezza ma ha anche avuto l'occasione di ripensare alla propria vita: nel documentario infatti si mescolano l’isolamento della città e quello più intimo e personale del regista. 

Le personalità chiamate a fare parte della giuria saranno Cate Blanchett, Veronika Franz, Joanna High, Nicola Lagioia, Christian Petzold, Cristi Puoi e Ludivine Sagnier. La Giuria internazionale della sezione Orizzonti è composta da:Claire Denis, Oskar Allegria, Francesca Comencini,Katriel Schory e Christine Vachon. La Giuria Venezia 77 assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali: Leone d'Oro per il miglior film, Leone d’Argento - Gran Premio della Giuria, Leone d’Argento - Premio per la migliore regia, Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, Premio per la migliore sceneggiatura, Premio Speciale della Giuria e Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente.