CORRISERNIA: protagonista il bambino del paleolitico

Nuovo logo per la maglietta celebrativa della diciottesima edizione, in programma domenica 2 ottobre.

CORRISERNIA: protagonista il bambino del paleolitico

Quest’anno protagonista indiscusso di tutto il materiale a stampa dell’evento sarà il bambino “proprietario” del dentino, risalente a 600.00 anni fa, ritrovato nel 2014 presso il giacimento Paleolitico di Isernia – La Pineta.  

La possibilità di utilizzare la riproduzione del bambino, opera della paleo-artista francese Elisabeth Dayès, ottenuta dal Ministero della Cultura, è per la NAI un risultato importante che consolida il felice connubio tra sport e cultura e, in particolare, tra la CorrIsernia e il Museo Nazionale del Paleolitico.  

In occasioni come questa, di collaborazione con altre Amministrazioni, Associazioni o Enti territoriali - sottolinea il direttore del Museo del Paleolitico, Enza Zullogli obiettivi per il Museo sono quelli della divulgazione della conoscenza e della valorizzazione del nostro patrimonio”. 

Un’occasione di divulgazione e promozione importante, soprattutto se si considerano i numeri che la NAI riesce a muovere grazie al Corrilascuola: “Oggi è ampiamente riconosciuto il ruolo del patrimonio culturale nella formazione dei cittadini – spiega l’architetto ZulloBisogna insistere in questa direzione nella consapevolezza che il nostro patrimonio culturale può stimolare nei giovani una coscienza diffusa a cui affidare il compito di una coesione sociale positiva”. 

La collaborazione con il Museo del Paleolitico prevede anche la possibilità di iscrizioni presso lo stesso Museo. Ogni bambino che effettuerà l’iscrizione potrà visitare gratuitamente il Museo insieme ad un accompagnatore.  

Si ricorda, inoltre, che il giorno della gara è una “domenica al museo”, quindi, ingresso gratuito per tutti, in quanto prima domenica del mese.