Diritti, scienza, scienza riproduttiva, fine vita, cannabis terapeutica

Temi fondamentali che necessitano una legislazione richiesta da troppo tempo, ma ancora assente. Nasce a Terni la cellula dell'Associazione Luca Coscioni, già attiva da mesi in città.

Diritti, scienza, scienza riproduttiva, fine vita, cannabis terapeutica

Una partecipata e tenace campagna referendaria ha portato moltissimi cittadini e cittadine a firmare i quesiti referendari sui quali la Corte Costituzionale si pronuncerà domani 15 febbraio. Storie di vita uniscono le esistenze di tutte le persone che, in questo momento, non possono decidere della propria vita.

La politica non è riuscita in tanti anni a dare risposte.

Il referendum resta uno dei principali strumenti di democrazia diretta; grandissime battaglie sono state vinte proprio grazie all'attivismo dei volontari che si adoperano per raccogliere le firme, dare informazione e sensibilizzare la popolazione. Il gruppo che si è costituito a Terni, ha organizzato un incontro online al quale hanno partecipato, oltre ai referenti locali, Marco Cappato, Filomena Gallo e Matteo Mainardi.

Non manca la preoccupazione circa l'esito del voto da parte dei giudici della Corte Costituzionale sull'ammissibilità dei referendum, ma gli attivisti della associazione Coscioni garantiscono iniziative sia in caso di esito positivo che negativo.

Moltissima la partecipazione e l'interesse dimostrato da parte della cittadinanza per questa campagna referendaria; l'obiettivo è quello di andare al voto e di raggiungere il quorum per far vincere il si.

Mentre il dibattito parlamentare nel frattempo resta fermo e il Vaticano si pronuncia come sempre contrario in tema di fine vita, gran parte del paese chiede un cambio di passo.

Decidere della propria vita, vedersi riconosciuto il diritto a morire, che nulla toglie agli altri:  dignità e giustizia per ogni individuo, questo chiedono i volontari dell'associazione Luca Coscioni, particolarmente motivati e agguerriti e i milioni di cittadini che hanno firmato i referendum.

 

LEGGI ANCHE:

Fine vita, parla Matteo Mainardi: «E' arrivato il tempo delle scelte»