Dobbiamo continuare ad incenerire i rifiuti?

La gestione dei rifiuti rappresenta da sempre una delle questioni più spinose che le amministrazioni locali sono chiamate ad affrontare. Rifiuti che spesso, se gestiti male, diventano un gravoso problema soprattutto nelle città più grandi e maggiormente popolate, mentre potrebbero rappresentare una risorsa (in termini economici, occupazionali, ambientali) se adeguatamente trasformati. 

Dobbiamo continuare ad incenerire i rifiuti?

Si torna pesantemente a parlare di inceneritori e di una chiusura del ciclo dei rifiuti che ne prevede la distruzione in questi impianti.

Anni di buone pratiche e di progetti innovativi in tema di riciclo e riutilizzo dei materiali, hanno dimostrato che vi sono più valide e efficaci soluzioni all’incenerimento.

Un percorso, quello legato allo smaltimento dei rifiuti, che dovrebbe attuarsi attraverso una costante collaborazione con i cittadini, in quanto soggetti direttamente interessati; troppo spesso, invece, le amministrazioni decidono indipendentemente dalle istanze di associazioni e comitati che si occupano dell’argomento.

Ne abbiamo parlato con la Senatrice Emma Pavanelli, con l’Onorevole Marco Bella, esponenti del Movimento 5 Stelle e con il dottor Giovanni Vantaggi, medico per l’ambiente, il quale ci ha illustrato le ricadute ambientali e in termini di salute per i cittadini che vivono nelle zone di incidenza delle ceneri prodotte dalla combustione.

BUONA VISIONE: