È il giorno degli sciacalli, dei mistificatori, dei farisei, dei cialtroni

L'OPINIONE DELL'AVV. GUARNERA. «La "borghesia mafiosa" politico-istituzionale continua ad uccidere la tua memoria.»

È il giorno degli sciacalli, dei mistificatori, dei farisei, dei cialtroni

Caro Paolo,

oggi, come avviene da 30 anni, è il giorno della insulsa, vuota e vergognosa retorica. È il giorno degli sciacalli, dei mistificatori, dei farisei, dei cialtroni. È il giorno dei "giuda", come hai detto tu.

Alcuni di costoro sono morti, e non pagheranno per il loro tradimento. Altri sono ancora in vita, assieme agli eredi di quanti non ci sono più.

Perchè, tu lo sai bene, il "sistema" della mafia e della illegalità si riproduce, coltiva gli interessi illeciti di sempre, impedisce l'accertamento della verità.

La "borghesia mafiosa" politico-istituzionale continua ad uccidere la tua memoria. Siamo in tanti ad averlo capito, e saremo sempre di più. E un giorno cambierà, cambierà, cambierà! Ne sono certo.

Oggi, intanto, più che le parole preferisco il silenzio.

 

LEGGI ANCHE:

- «Ho partecipato alla cattura di Brusca, ma non credo più nello Stato»

Ci restano le monete

La sagra dell'ipocrisia

 

- A cosa serve commemorare?

30 anni dopo: la benedizione sui candidati dei condannati per mafia

Bisogna apparire onesti

Un Paese al contrario

 

- Il pentito: «Matteo Messina Denaro è un pezzo di merda. Voglio parlare con Di Matteo»

 

C'è un patto tra Stato e mafia? Per l'On. Aiello: «Non si vogliono guastare gli equilibri»

Cimarosa: «I figli non possono pagare gli errori dei padri»

«Le persone sono più coraggiose a Castelvetrano»

«Abbiamo bisogno della vera Antimafia, non quella da passerella»