Entra nel vivo il concorso Giovani Talenti a Mirto

In tempo di Covid-19, la creatività non si ferma e trova un alleato formidabile nel web. L’associazione “In Sicilia”, presieduta dal Dott. Andrea Lepre, sfrutta il mondo digitale per una edizione speciale del concorso “Giovani Talenti a Mirto”. Gli alunni del Sistema Moda impegnati nelle sfide “a forza di like”

Entra nel vivo il concorso Giovani Talenti a Mirto
Concorso Giovani Talenti a Mirto

In tempo di Covid-19, la creatività non si ferma e trova un alleato formidabile nel web. L’associazione “In Sicilia”, presieduta dal Dott. Andrea Lepre, sfrutta il mondo digitale per una edizione speciale del concorso “Giovani Talenti a Mirto”.

La versione Web Edition permette ai ragazzi partecipanti di duellare in cinque Mini-Contest per l’assegnazione dei cinque podi, grazie al numero accumulato di “mi piace”. Una modalità di voto molto semplice, trasparente e di immediata partecipazione per amici, parenti e appassionati, in grado inoltre di far aumentare la visibilità dei bozzetti presentati dagli alunni. L’articolazione Sistema Moda dell’ITET Tomasi di Lampedusa di Sant'agata Militello (ME), della Dirigente Antonella Emanuele,  come ogni anni, segue la manifestazione con l’adesione sotto la super visione della docente Francesca Mandalà. Il concorso prevede il lancio di cinque temi.

 

Dopo quattro giorni i lavori sono pubblicati e i ragazzi hanno tempo sino al decimo giorno, dal giorno della prima pubblicazione, per inviarli e partecipare ai duelli sul social. Ogni tema è indicato dai tutorial per accompagnare la realizzazione tecnica che si tradurrà, alla fine del concorso, in un percorso didattico di fashion contest. I 15 bozzetti che hanno conquistato il podio dei contest si sfideranno nel duello finale per la conquista del primo premio dell’edizione “Giovani Talenti Wed Edition” Oltre all’ITET G. Tomasi di Lampedusa partecipano gli alunni delle scuole: Liceo Artistico Statale "Diego Bianca Amato" di Cefalù, l’IIS Orso Mario Corbino di Partinico, l’IPS Salvo D'Acquisto di Bagheria e la scuola di taglio e cucito “Le Gran Chic” di Messina.

 

L'iniziativa, collaterale all'emergenza sanitaria, nasce con l'intento di mettere in contatto tutti i giovani siciliani, studiosi o appassionati di moda che stanno ancora studiando, in una sola piattaforma. Un modo unico dunque per continuare a restare insieme, nonostante le distanze,  con la passione per il fashion design in un concorso “web edition”.