EURO BOND: cosa sono?

La proposta riguarderebbe i 17 paesi dell’area euro con l’obiettivo di abbassare il tasso di interesse ed aiutare i paesi più in difficoltà come l’Italia, con la garanzia, per gli investitori, degli altri paesi.

EURO BOND: cosa sono?

Sono titoli di debito pubblico non emessi dal singolo Stato ma dall’Unione Europea. Più semplicemente è una promessa di pagamento futura a fronte della quale, il debitore alla scadenza restituisce il capitale e paga un  interesse pattuito.

La proposta riguarderebbe i 17 paesi dell’area euro con l’obiettivo di abbassare il tasso di interesse ed aiutare i paesi più in difficoltà come l’Italia, con la garanzia, per gli investitori, degli altri paesi.

Perché ancora non vengono emessi?

L’emissione degli euro bond presuppone una unione a livello fiscale che oggi non esiste. Fino ad oggi la raccolta delle tasse e l’impiego delle risorse fiscali è a discrezione dei singoli paesi membri.

Inoltre, trattandosi di un debito mutualistico, ovvero la condivisione dei relativi oneri del debito tra più soggetti, i paesi bisognosi di finanziamenti sproporzionati farebbero ricadere il costo del finanziamento su tutti gli altri paesi. Infine, gli euro bond se da un lato riducono il rischio sovrano dall’altro portano con loro un rischio morale perché un eventuale default sovrano piuttosto che una ristrutturazione del debito comporterebbe metter le mani nelle tasche dei cittadini per salvare le finanze di un altro paese.