Finché il Morto non ci Separi

Finché il Morto non ci Separi

Fare ridere a teatro è una questione seria: una missione, un’arte complessa. L’umorismo sul palco richiede un equilibrio preciso tra testo e recitazione, bisogna assolutamente mettersi nei panni del pubblico. Molti attori da anni sulla scena hanno dimostrato che far ridere da un palco – qualunque esso sia -  è una delle sfide più serie e gratificanti dell’arte scenica.

Questo per la  Compagnia teatrale romana “Mercanti di Stelle” è una specie di “Vangelo”. Hanno in cartellone venerdì 20  e sabato 21 ottobre una commedia agrodolce dal titolo “Finché il Morto non ci Separi”. Il tutto al teatro San Paolo di Rivoli Torinese.

La storia ci racconta di due fratelli – Sergio e Antonello – i cui modi di vivere e vedere il mondo sono agli antipodi. Sergio, persona precisa, pignola e profondamente religiosa, contrasta fortemente con la personalità scapestrata e libertina di Antonello. Questi due caratteri contrapposti hanno generato conflitti e tensioni nel corso degli anni, portando inevitabilmente alla loro separazione.

Tuttavia il destino ha un modo interessante di riunire le persone.

Infatti, i due fratelli si ritroveranno in compagnia delle rispettive consorti, in una sala d’aspetto d’ospedale. L’occasione del loro incontro è l’imminente morte del padre, il quale giace in una stanza adiacente. A questo punto il pubblico si fa una domanda: “riusciranno a trovare la via della concordia, nonostante le loro divergenze, o cadranno ancora in dispute e litigi?”. La risposta a questa domanda sarà svelata in questa commedia agrodolce che tocca le corde più intime dei nostri protagonisti. “Finché il Morto non ci Separi” è una commedia che fa riflettere sulle dinamiche famigliari, sui conflitti e sul perdono. Alternando momenti di comicità irresistibile a tocchi di profonda emozione.

L’autore ha creato un’opera che tocca il cuore degli spettatori, dimostrando che, nonostante le differenze, il legame familiare è un vincolo inscindibile. Questa produzione teatrale offre una prospettiva unica sulle relazioni familiari e sulle sfide che tutti noi affrontiamo. “Finché il Morto non ci Separi” sarà un’esperienza teatrale da non perdere. Farà ridere e commuovere al tempo stesso.