GIARDINO MEDITERRANEO

GIARDINO MEDITERRANEO
Foto di Anja

Il giardino mediterraneo si realizza e si coltiva nelle zone con clima caldo arido, tipico dei paesi del bacino mediterraneo, ove le estati sono lunghe e spesso afose e le precipitazioni piovose possono essere assai scarse. Le piante mediterranee sono specie essenzialmente arbustive o cespugliose e talora anche arboree, sempreverdi, con foglie di piccole dimensioni; hanno fioriture ricche, colorate e molto prolungate; sopportano bene il caldo e anche la siccità dei mesi estivi; si avvantaggiano della buona disponibilità idrica; amano il sole diretto, non necessitano di molte cure, soffrono un poco il freddo.

Queste piante, originarie dei territori mediterranei, fanno parte della vegetazione spontanea; alcune specie provengono anche da zone lontane, ma ormai sono completamente naturalizzate e talvolta costituisco degli elementi preponderanti del paesaggio costiero. Alcune specie sono pregiate piante aromatiche ed officinali, da utilizzare nell’arte culinaria o per produrre pregiati liquori o per estratti elementi terapeutici; altre sono specie fruttifere anche di pregiati frutteti

Prima di progettare, realizzare e gestire un giardino mediterraneo bisogna esaminare l’estensione del terreno, l’esposizione, la disponibilità di acqua irrigua, la natura del suolo, l’associabilità delle diverse specie vegetali, lo spazio necessario per ciascuna specie coltivabile.

ALBERI - Alloro (Laurus nobilis L.), Carrubo (Ceratonia siliqua L.), Oleandro (Nerium oleander L.), Olivo (Olea europea L.), Pino (Pinus pinea L.), Sambuco (Sambucus nigra L,), Sorbo (Sorbus domestica L.), Tamerice (Tamarix gallica L.).

ARBUSTI - Alaterno (Rhamnus alaternus L.), Fico (Ficus carica L.), Corbezzolo (Arbutus unedo L.), Cotogno (Cydonia vulgaris Pers.), Ginestra odorosa (Spartium junceum L.), Giuggiolo (Zyziphus sativa Gaertn.), Melograno (Punica granatum L.), Mirto (Myrtus communis L.), Oleandro (Nerium oleander L.), Palma nana (Chamaerops humilis L.), Rosa canina (Rosa canina L.), Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.), Sambuco (Sambucus nigra L,).

SIEPI E BORDURE -Alaterno (Rhamnus alaternus L.), Alloro (Laurus nobilis L.), Mirto (Myrtus communis L.), Oleandro (Nerium oleander L.), Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.), Ruscolo maggiore (Ruscus hypoglossum L).

CENTRO AIOLE - Alloro (Laurus nobilis L.), Corbezzolo (Arbutus unedo L.), Cotogno (Cydonia vulgaris Pers.), Ginestra odorosa (Spartium junceum L.), Giuggiolo (Zyziphus sativa Gaertn.), Melograno (Punica granatum L.), Mirto (Myrtus communis L.), Olivo (Olea europea L.), Oleandro (Nerium oleander L.), Palma nana (Chamaerops humilis L.), Rosa canina (Rosa canina L.).

RAMPICANTI - Caprifoglio (Lonicera caprifolium L)., Gelsomino odoroso (Jasminum officinalis L.), Vitalba (Clematis vitalba L.).

AROMATICHE E OFFICINALI - Alloro (Laurus nobilis L.), Cappero (Capparis spimosa L.), Menta (Mentha piperita), Rosmarino (Rosmarinus officinalis L.), Ruta (Ruta graveolens L.), Salvia (Salvia officinalis L.), Origano (Origanum vulgare L.),Timo (Thymus vulgaris L.). Angelo Santaromita Villa