Gli sGovernatori del Molise non si smentiscono mai

LA CLASSE DIRIGENTE MOLISANA. Francesco Roberti invece di risolvere i problemi dei molisani si occupa del Gay Pride. «Persone vestite come pagliacci durante la parata». Peccato che, però, non hai mai speso questo termine per l'incapace classe dirigente molisana.

Gli sGovernatori del Molise non si smentiscono mai


Uno peggio dell'altro. Da Michele Iorio passando per Frattura. Senza dimenticare il suonatore di chitarra Donato Toma. Non è questione di partiti e di coalizioni. Il centro-destra ha occupato spazi nel centro-sinistra (grazie alle intuizioni dei "geni" della politica regionale). Azioni di sGoverno inutili e dannose

Cosa è cambiato in tutti questi anni? Viabilità, lavoro, sanità restano al palo. Non è solo una mancanza di volontà. E' una questione di incapacità politica. Hanno dimostrato di non saper governare, per la Comunità. Su WordNews.it ne abbiamo parlato in passato e lo faremo anche in futuro. Ovviamente la nostra critica si estende anche ai consiglieri regionali. Sono politicamente impresentabili. Tra cui uno già condannato negli anni '80, e poi riabilitato, per la questione delle armi vendute nel carcere di Campobasso.

Per approfondimenti

-  CARTA CANTA. La verità dei fatti

Anche i 5 Stelle, che dovevano aprire le scatolette di tonno, hanno deluso. Era prevedibile. Politicamente non hanno inciso. La loro opposizione si è appiattita. Non è servita a nulla.  

Ora è arrivato il nuovo sGovernatore, si chiama Francesco Roberti. Rappresenta politicamente il centro-destra regionale. Qual è la sua azione politica? Probabilmente molti molisani nemmeno conoscono il suo nome. Stavamo scarsi a sGovernatori.

In Molise la classe dirigente viene da fuori. Tra i parlamentari abbiamo il presidente della Lazio Claudio Lotito. Ora, a parte qualche ballata paesana durante la sua campagna elettorale, come ha inciso il suo ruolo per la risoluzione dei problemi dei molisani? Azione non pervenuta

Ma ritorniamo all'attuale sGovernatore.

Come sta risolvendo i problemi decennali della sanità pubblica regionale? Secondo il Rapporto 2024 'Opportunità di tutela della Salute: le Performance Regionali' emerge la stessa vecchia fotografia. Un'analisi condotta da 104 esperti raggruppati dal Centro per la Ricerca Economica Applicata in Sanità. All'interno ci sono ricercatori e docenti universitari. Si legge nel documento che le Regioni italiane "fortemente insufficienti (livello di performance inferiore al 35%) sono la Sicilia, il Molise, la Basilicata e la Calabria (circa 7,5 mln di abitanti)".    

Siamo una delle peggiori Regioni italiane in ambito sanitario. Visto e considerato che le risorse pubbliche vengono dirottare, da anni, nel privato convenzionato. E le strutture sanitarie sono sempre di meno. Per non parlare della fuga degli operatori sanitari.

Ma i problemi non riguardano soltanto la Sanità pubblica.

Ma lei, sGovernatore, lo sa che per togliere un neo (una cazzata) da Isernia bisogna andare a Larino? Quasi due ore di macchina per una cosa che si poteva fare presso l'Ospedale "Veneziale" di Isernia (che state chiudendo).

Ecco, altro problema: la viabilità. Le due arterie principali (Bifernina e Trignina) sono un colabrodo. Lei cosa ha fatto durante la sua azione di sGoverno?

Ma Roberti, durante la campagna elettorale per le amministrative di Campobasso, su cosa pone l'accento? Sul GayPride. Una capacità critica che ci invidiano da tutto il mondo. 

«Dispiace sapere - si legge in una nota del Presidente Arci Gay Molise - che Francesco Roberti, Presidente della Regione Molise, ha espresso parole dure e forti parlando di persone vestite come pagliacci durante la parata del Pride durante un comizio elettorale a Campobasso. Parole che offendono non solo la comunità LGBT molisana, ma tutte le persone che in questi anni hanno mostrato apertura e solidarietà nel percorso di costruzione di Molise Pride, oggi punto di riferimento di tanti giovani che vogliono rimanere in questa Regione».

Ma lo sGovernatore ha mai utilizzato questo termine ("pagliacci") per descrivere la classe dirigente molisana? L'aria fascistoide di destra che tira in questo Paese ha annebbiato la mente dello sGovernatore? O era così anche prima? 

E' fico dire certe cose? Quanti voti porteranno le sue inutili parole alla coalizione che appoggia la candidatura per la conquista del Comune di Campobasso?

Invece di dire cazzate sarebbe meglio lavorare, a testa bassa, senza profferir parole. Visto che fate solo danni con la lingua. 

Ad maiora, sGovernatore.

 

p.s.: i molisani non possono nemmeno lamentarsi per questa gestione politica scadente. Avete sempre continuato a votare i peggiori. E lo avete fatto anche per le passate Europee. Complimenti vivissimi per le vostre scelte. Meritate questa situazione. 

 

 

LEGGI ANCHE:

- Sanità Molise, la barzelletta continua...

Sanità in Molise, Toma si dimette (da commissario)

Al lupo, al lupo... la Sanità pubblica distrutta dalla malapolitica

La campagna elettorale bussa alle porte del Molise: venghino signori, venghino...

- Sanità molisana: il disastro annunciato

CARTA CANTA: la Sanità in salsa molisana

Sanità in Molise, parla Pastore: «Il futuro è segnato»

Un nuovo ospedale a Isernia? Ecco cosa ne pensa il primario Lucio Pastore

Non ne azzecca una!

Danni collaterali

Sanità Molise, parla Pastore: «Il clientelismo porterà alla morte della Regione»

SANITA' MOLISE, parla Emilio Izzo: «Questi mostri sono stati creati dai cittadini»

I pieni poteri affidati allo sGovernatore del Molise

«Vogliono privatizzare la sanità molisana»

«Il pronto soccorso non è più gestibile. Nemmeno il Prefetto si è interessato»

Parla Italo Testa: «In Molise esiste una cultura mafiosa»

«Scelte sconsiderate da parte della politica molisana»

Se questo è un presidente

Sanità in Molise. «Il presidente della Regione deve dimettersi e chiedere scusa»

MOLISE: politica regionale pazzoide

TUTTO PREVISTO

Sanità molisana, parla Italo Testa: «È in uno stato di abbandono»

Coronavirus: «È una carneficina»

 

Sanità in Molise. Parla Iorio: «Bisogna reinventarla. Forse ho qualche responsabilità»

Iorio: «Il clientelismo c’è sempre stato»

- Molise, Iorio: «Potrei ricandidarmi»