Il Cantone della Fata

La poesia che omaggia la leggenda del Cantone della fata legata al Castello di Castropignano (Cb).

Il Cantone della Fata

Cantone della Fata

(Dedicata al Castello di Castropignano e alla sua leggenda)

Una notte il cuore batteva
e la luna concedeva
poche speranze.
Lei vittima,
spesa nella passione
del suo uomo,
costretta a trafiggere
di spine il suo cuore.

Fu in quella notte
che quella luna si spense,
come quando una fata
non dipinge più il suo cielo
con l’arcobaleno della favola.
Mai sussurri e mani più impietose
si erano posate su di lei.

Mai carezze così impure,
affrontate nel disagio
si erano accasciate
sulla sua nuda pelle.

Ecco un soffio e lei cadde .
Cadde da quella rupe,
trafitta da quell’ultima stella.

Il suo cuore e i suoi sospiri
mai più si poseranno
su quel corpo amato.

Il destino fuggì da lei,
da quell’uomo insidioso e malvagio,
da quella mascolina e pervicace battaglia .
Mai si svegliò dopo il salto nel nulla.