«Il futuro lo vedo così, opalescente, come un arcobaleno!»

«Il futuro lo vedo così, opalescente, come un arcobaleno!»

Oggi andiamo a Trivento, un posto magico dove regna l'allegria e la musica. Ma non una musica qualsiasi, quella de "I Diamanti Orchestra" e facciamo, virtualmente, delle domande all'animatore del gruppo, Dario!

Caro Dario, cosa stai facendo in questo periodo di quarantena?

Ciao Antonio, in questo periodo di quarantena in primis sono stato a casa e ne ho approfittato per risistemare gli strumenti e soprattutto abbiamo fatto delle diretta sui social per portare allegria nelle case dei nostri amici. La nostra attività, come quelle di tanti, è ferma e non possiamo che cercare di fare una cosa fondamentale: restare con il nostro pubblico. Abbiamo pensato di fare due cose molto interessanti: da un lato le dirette in cui parliamo con ospiti particolari (abbiamo avuto Alessia Macari, l’ultima ad esempio ha visto N’duccio tra gli ospiti), poi cantiamo e suoniamo in diretta e qui non posso non ringraziare Daniela, Nicolino, Massimiliano, Daniele e tanti altri amici che mi hanno seguito in questi mesi. Dall’altro abbiamo creato un format di “Dediche”: in pratica chiunque può inviarci un messaggio, una mail con un testo da dedicare a chiunque, una canzone che vorrebbe dedicare e al resto ci pensiamo noi! Arrangiamento, voce e poi online sulla nostra pagina. L’ultima dedica addirittura è arrivata dal Messico! Due figlie, una appunto in Messico, l’altra a San Francisco che hanno dedicato una canzone alla loro mamma in Italia. In assenza di eventi, ce li creiamo lo stesso!

Mamma che forza ragazzi! Parlando di eventi, quante sono stati disdetti fino ad oggi?

Ti sono sincero, non ho mai contato gli eventi che facciamo, sarà per scaramanzia, non lo so, però posso dirti che ad oggi ho solo una certezza: non so quando torneremo a fare un evento, e questo mi spaventa tanto. Chi parla di settembre, chi parla di dicembre, chi di marzo 2021… ci pensi? Attorno agli eventi non lavoriamo solo noi, ma c’è un mondo, un mondo che ora sta a terra e che non si rialzerà presto. Noi abbiamo ricevuto tante chiamate di coppie che non possono sposarsi, di ragazzi che non possono festeggiare la loro Comunione o i loro 18 anni, di feste di piazza annullati. Il nostro mondo, ahimè si è fermato di brutto e dobbiamo trovare il modo di farlo ripartire e sai perché? Perché la musica non si ferma!

Cosa faresti per cambiare le carte in tavola?

Sicuramente 600 euro al mese le aumenterei, forse in base al fatturato, ma è un mio pensiero e poi non so i nostri politici sono ben pagati facessero il loro lavoro bene. Da quello che ho letto e sentito ne sono 450 che stanno pensando a noi, vero? Non voglio diventare il 451imo, ma forse qualcosa la farei se solo potessi avere voce in capito.

Cosa c'è attorno al tuo mondo?

Questa è una bellissima domanda! Ma quello che vorrei fare è cambiare la domanda in COSA C'È DIETRO AD UN EVENTO? Il nostro mondo, visto dagli occhi degli invitati, è baldoria, suoni, canti, giochi, animazione, divertimento, balli di gruppo… ecco, questa è solo la punta dell’iceberg. Dietro, invece, ci sono tantissime ore di studio, di prove e, soprattutto, organizzazione. Perché, per arrivare ad un livello professionale e organizzativo tale per una riuscita top di qualsiasi evento, nulla può essere lasciato al caso, tutto deve essere immaginato, momento dopo momento, minuto dopo minuto fino ad arrivare a fine serata in cui saluti tutti e loro, magicamente, in coro, dicono “Nooooo, ancora!”. Quella è la soddisfazione più grande che ti fa apprezzare di essere dove sei insieme ai miei collaboratori! (ah, dopo abbracci e baci, si devono smontare gli strumenti, ricaricarli nel furgone, sistemarli bene bene, arrivare a casa, farsi una doccia e poi, se le orecchie lo permettono, dormire! Benvenuti nel mio mondo!)

Già so la risposta a questa domanda, ma devo fartela lo stesso: Sei fiducioso per il futuro?

Ah però, il futuro! Ci conosciamo da un po’ e posso senza dubbio affermare che sono un ragazzo che ha sempre vissuto alla giornata in maniera positiva mai negativa, quindi il futuro sarà sicuramente un raggio di sole che illuminerà il nostro cammino. Dove ci porterà la vita è un vero mistero, chi avrebbe detto che avrei, ad esempio, incontrato te sulla mia strada, che saremmo diventati amici, che ci saremmo scambiati idee e consigli, che avremmo fatto un pezzo della nostra storia insieme? Il futuro io davvero lo vedo così, opalescente, come un arcobaleno!

Ha ragione Dario quando parla di futuro, dobbiamo sempre avere un luce accesa nel nostro cuore per far sì che possa illuminare le giornate più buie e non renderle brutte. Tutti abbiamo uno scopo nella vita, chi ancora non lo conosce è fortunato, perché ha ancora tempo per scoprirlo e la ricerca è la cosa più divertente che la vita ci riserva.