Il mercatino delle illusioni

Il mercatino delle illusioni

Ti dissero 
che c’era un posto dove tutto era possibile 
lo sussurrarono all’orecchio
sospiro di glicine
stringendo una stella in mano
coi occhi spenti e sorrisi dipinti.
Indicarono laggiú.
Un uomo con pupille di vetro
serpeggiava fra i banchi
scarpe laccate
risuono di un tempo lontano
imbustato di nero 
nascondeva le mani.
E tu
in quel passo
promisi tutto quel poco di tuo 
alzando le mani felice.
Ed ora
mascherata di lusso
nei passi di sempre
la gioia
ti cola dagli occhi 
come ombra di lupo alle spalle.