INCALLITE SCORIE

INCALLITE SCORIE
Capo d'Orlando, lungomare (ph Roberta Conti)

Nell’ampio cielo rannuvolato

rompe un rimbombo infinito

e spaventoso in aria si spande.

Sonoro istantaneo mi giunge

provocando grande spavento in me

or tutto quanto smarrito.

Fortemente scuote animo mio

liberandolo da incallite scorie

di lontani tempi ormai sfioriti.

 

L'arbulu s'addirizza mentri e' nicu

L’albero si raddrizza quando è piccolo

I figli si educano quando sono piccoli