«La notte più lunga della nostra vita»

VIDEOINTERVISTA. Parla Massimo Sole, fratello di Giammatteo, ucciso il 22 marzo del 1995 da Cosa nostra: «Mio fratello era un geometra, si dedicava alla famiglia. Nel 1995 entriamo in una comitiva. Il 2 marzo dello stesso anno viene ucciso il ragazzo di nostra sorella.»

VITTIME DI MAFIA. «Mio fratello è stato rapito da finti poliziotti. Viene portato nei "capannoni della morte" della mafia per essere interrogato. E' stato brutalmente torturato, soffocato e sparato. Poi lo hanno bruciato in una macchina.»

 

ASCOLTA LE PAROLE DI MASSIMO SOLE. 

 

 

VideoIntervista realizzata da Daniele Ventura 

 

WORDNEWS.IT © Riproduzione vietata