La regola della doppia morale

L'OPINIONE DELL'AVV. GUARNERA. «Perché tutti gli Stati che fanno parte di tali organismi internazionali continuano a mantenere rapporti diplomatici e a intrattenere rapporti economici e commerciali con quei Paesi che praticano il genocidio e negano i diritti umani fondamentali, quali democrazia, libertà, uguaglianza, giustizia sociale?»

La regola della doppia morale

La storia umana è piena di genocidi. Per citarne solo alcuni:

Nel XVI secolo, in pieno Umanesimo Europeo (!), alcune nazioni del Vecchio Continente perpetrarono il genocidio di massa degli indiani d'America. Erano 17 milioni quando arrivò Cristoforo Colombo, quindici anni dopo ne restarono poco più di 15 mila. Ovviamente in nome del progresso e della civiltà!

Nel secolo scorso vi è stato il genocidio di un milione e mezzo di Armeni ad opera dell'Impero Turco Ottomano.

Poi il genocidio nazista di 6 milioni di ebrei. A seguire, nel 1994, il genocidio di un milione di Tutsi e Hutu da parte dell'esercito governativo del Ruanda. E ancora, i genocidi dimenticati nel Sudan e nel Darfur. E, per chiudere la triste rassegna, il genocidio etnico e culturale degli Uiguri e di altre minoranze etniche e religiose ad opera del governo cinese.

Ad esclusione di quello operato dai nazisti, non risulta alcuna seria indignazione da parte dei Paesi occidentali e dell'opinione pubblica.

L'indifferenza è regnata e regna sovrana.

Domanda: perchè, allora, ci si indigna, sottolineo GIUSTAMEMENTE, per l'invasione della Ucraina da parte della Russia, e sono passati e passano sotto silenzio tutti gli altri genocidi perpetrati a partire dalla seconda metà del secolo scorso ad oggi?

Perchè l'ONU, gli Stati Uniti, l'Unione Europea, la NATO, restano muti?

Perché tutti gli Stati che fanno parte di tali organismi internazionali continuano a mantenere rapporti diplomatici e a intrattenere rapporti economici e commerciali con quei Paesi che praticano il genocidio e negano i diritti umani fondamentali, quali democrazia, libertà, uguaglianza, giustizia sociale?

Solo meschini calcoli di potere e di interesse materiale. Vige, sovrana, la regola della doppia morale.

Sono profondamente disgustato!

 

LEGGI ANCHE: 

Vergognatevi tutti. Siete solo dei folli

- La differenza

 

LA GUERRA IN UCRAINA E IL COSTITUZIONALISMO DEMOCRATICO

«Putin sottovaluta l’Europa»

«Putin ha violato il diritto internazionale. Ora si deve ritirare»

«Putin non è il demonio. È stato messo con le spalle al muro»

I profughi di guerra sono tutti uguali

«Se vuoi la Pace costruisci la Pace»

 

La guerra è morte e distruzione

Gli occhi di Kiev

Terni, fiaccolata contro la guerra

L'Italia RIPUDIA la guerra

 

Stiamo rischiando una terza guerra mondiale?

Ingroia: «No ad ogni guerra»

 

Per quale ragione non è stata sciolta la NATO?

Invasione dell'Ucraina, Draghi avvisa Putin: «Ritiri le truppe»

 

- Il discorso dello Zar, con la minaccia: «Non reagite, le conseguenze saranno come mai viste in tutta la storia»

La Russia attacca. Putin minaccia il mondo: «non interferite, altrimenti ve ne pentirete»