L'Umbria si mobilita

Si chiede alla regione un piano di gestione dei rifiuti "VERSO RIFIUTI ZERO" per dire no agli inceneritori, no ai CSS bruciati nelle cementerie e per un Umbria senza discariche. La regione per la prima volta si mobilita compatta per la tutela della salute e per un piano di prevenzione dalle esposizioni inquinanti. Altro punto fondamentale è la richiesta di una immediata riattivazione del registro tumori, oramai sospeso da mesi in Umbria. 

L'Umbria si mobilita

I cittadini si sono dati appuntamento e si ritroveranno a partire dalle ore 15:00 in:
- Piazza Italia a PERUGIA 
- in Piazza Europa a TERNI
- presso la Scuola materna di Semonte a GUBBIO
- in Piazza Garibaldi a SPOLETO
Un fronte comune a difesa del territorio e della salute.

Si chiede alla regione un piano di gestione dei rifiuti "VERSO RIFIUTI ZERO" per dire no agli inceneritori, no ai CSS bruciati nelle cementerie e per un Umbria senza discariche.
La regione per la prima volta si mobilita compatta per la tutela della salute e per un piano di prevenzione dalle esposizioni inquinanti.
Altro punto fondamentale è la richiesta di una immediata riattivazione del registro tumori, oramai sospeso da mesi in Umbria. 

Non si può perdere una occasione preziosa come quella del recovery plan per una effettiva e non più rinviabile transizione ecologica.