Nomine al DAP, arriva il plauso del sindacato

“Auguriamo buon lavoro ai due magistrati e confidiamo in un proficuo confronto con le organizzazioni sindacali".

Nomine al DAP, arriva il plauso del sindacato
Roberto Tartaglia, fonte Ministero della Giustizia

“Avevamo chiesto un rapido cambio di rotta alla guida del Dap e cogliamo con favore la rapida soluzione della crisi, che si era creata con le dimissioni di Basentini, con la nomina in tempi brevi di due magistrati di grande spessore che hanno contribuito nella loro carriera professionale alla lotta alla criminalità organizzata: Petralia nuovo Capo del Dap e Tartaglia suo vice”. Le due nomine per il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria hanno trovato il pieno consenso da parte della Funzione Pubblica della Cgil.

“Auguriamo buon lavoro ai due magistrati e confidiamo in un proficuo confronto con le organizzazioni sindacali finalizzato a superare lo stato di abbandono in cui si trova il sistema dell'esecuzione penale del nostro paese. Così come serve aprire una nuova pagina nella gestione del sistema, a partire dall'edilizia penitenziaria, dalle assunzioni, dalla sicurezza nei luoghi di lavoro e dalla formazione del personale”.

 

Dino Petralia 

Già procuratore capo di Sciacca nel 1996 e componente del Consiglio Superiore della Magistratura dal 2006 al 2011.

E' sostituto procuratore a Marsala. Nel 2013 è stato procuratore aggiunto a Palermo, dirigendo il pool sulle misure di prevenzione.

Roberto Tartaglia

Magistrato fuori ruolo con funzioni di consulente della Commissione Parlamentare Antimafia (Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere).

Dal 2011 al 2019 è stato Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Palermo, dove si è occupato di numerosi procedimenti di criminalità organizzata (tra i quali quello relativa alla cd. “trattativa” Stato-mafia).