«Ora costruiamo lo Sciopero Generale per i Diritti Umani e contro la guerra»

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO LA NOTA DEL SINDACATO MOLISANO. «Chiediamo a tutti i lavoratori, disoccupati, bambini, giovani e anziani di far sentire forte le coscienze comuni e indire uno "Sciopero Generale per i diritti Umani e contro la guerra".»

«Ora costruiamo lo Sciopero Generale per i Diritti Umani e contro la guerra»

Non bastano gli aiuti umanitari.Tanta é la solidarietà e l'emozione popolare davanti le atrocità della guerra in Ucraina, famiglie distrutte, morte e sofferenza. Le iniziative di varie associazioni umanitarie che hanno curato la raccolta di medicinali, alimentari, vestiario, accoglienza nelle abitazioni, questo sta dimostrando  ulteriormente come la gente risponde convintamente agli aiuti.

Ora serve un passo in piú, non si puó  provare solo dispiacere in quello che sta avvenendo in Ucraina, occorre essere protagonisti attivi nel fermare tutti i movimenti bellici nel mondo, rinnovando il no convinto alla guerra, materiale, economica, bisogna avere il coraggio di fermare l'uso delle armi e delle militarizzazioni, non si puó chiedere la pace alimentandola.

L'unione europea dei popoli e non solo deve dare un chiaro messaggio ai governi che stanno facendo tutto l'opposto, tanti soldi pubblici investiti per le guerre.

I diritti umani si costruiscono e bisogna opporsi chiaramente alle politiche di chi produce le guerre, non possiamo parlare di civiltà moderna perché esistono le cosiddette comodità, le stesse non hanno senso se si tramutano in false democrazie, hai il cellulare o il Mac Donald ma non hai la forza di reagire per il bene comune.

Chiediamo a tutti i lavoratori, disoccupati, bambini, giovani e anziani di far sentire forte le coscienze comuni e indire uno "Sciopero Generale per i diritti Umani e contro la guerra". Il SOA Sindacato Operai Autorganizzati sta lavorando per la costruzione dello stesso, a giorni daremo la data dell'indizione.

Non una semplice manifestazione ma un blocco totale che sia forte quanto l'emozione e la solidarietá  popolare, il tutto deve tramutarsi in una protesta attiva per fermare nei contenuti la guerra.

Sindacato Operai Autorganizzati 

aderente al SGC Sindacato Generale di Classe

 

LEGGI ANCHE: 

«Putin sottovaluta l’Europa»

«Putin ha violato il diritto internazionale. Ora si deve ritirare»

«Putin non è il demonio. È stato messo con le spalle al muro»

I profughi di guerra sono tutti uguali

«Se vuoi la Pace costruisci la Pace»

 

La guerra è morte e distruzione

Gli occhi di Kiev

 

Terni, fiaccolata contro la guerra

L'Italia RIPUDIA la guerra

Stiamo rischiando una terza guerra mondiale?

Ingroia: «No ad ogni guerra»

Per quale ragione non è stata sciolta la NATO?

Invasione dell'Ucraina, Draghi avvisa Putin: «Ritiri le truppe»

 

- Il discorso dello Zar, con la minaccia: «Non reagite, le conseguenze saranno come mai viste in tutta la storia»

La Russia attacca. Putin minaccia il mondo: «non interferite, altrimenti ve ne pentirete»