REVENGE ROOM: un corto per affrontare una tematica di attualità

SPECIALE BIENNALE. Dalla nostra inviata a Venezia. Il corto, prodotto da Manuela Cacciamani e Gennaro Coppola, affronta una forte tematica di grande attualità, quella del revenge porn, ovvero la ritorsione on line con la divulgazione di immagine o video pornografici a scopo di vendetta. 

REVENGE ROOM: un corto per affrontare una tematica di attualità
REVENGE ROOM: un corto per affrontare una tematica di attualità

Oggi al Festival del Cinema di Venezia la conferenza stampa per presentare in anteprima il nuovo cortometraggio di Diego Botta "REVENGE ROOM".
Un cast che vanta artisti come Alessio Boni, Violante Placido, Eleonora Gaggero, Luca Chiikovani e Manuela Morabito.

Il corto, prodotto da Manuela Cacciamani e Gennaro Coppola, affronta una forte tematica di grande attualità, quella del revenge porn, ovvero la ritorsione on line con la divulgazione di immagine o video pornografici a scopo di vendetta. 

La sceneggiatura, scritta da Alessandro Diele, ha vinto la seconda edizione de "la realtà non esiste", contest ideato dalla Cacciamani che lo ha poi prodotto e sviluppato in collaborazione con la sua One More Pictures e Rai Cinema Channel.

Il progetto è nato per parlare a un vasto pubblico di spettatori appartenenti a target differenti, in modo particolare i Millennials, la Generazione Z e i genitori. 
Baby K firma la traccia musicale che accompagna il corto con un brano tratto dal suo terzo album Icona, intitolato d'ogni d'oro e di platino.