Noi siamo la capacità di ricordare, siamo Memoria

10 marzo 2021. 73° anniversario del sacrificio di Placido Rizzotto.

Noi siamo la capacità di ricordare, siamo Memoria
La locandina dell'evento

Il programma dell'iniziativa.

 

«Mio zio Placido era un contadino, dopo l’8 settembre aveva iniziato con altri giovani a fare la Resistenza contro il nazi-fascismo. In quel periodo ha acquisito una coscienza politica, che a Corleone non avrebbe maturato. Quando Placido Rizzotto rientra a Corleone nel 1945, insieme ad altri sindacalisti siciliani, comincia ad organizzare i contadini. Nacque in Sicilia il primo grosso movimento antimafia, non solo di lotta, ma di cultura ed informazione. Spiegavano ai contadini i loro diritti per far evolvere la classe dei braccianti, nelle città veniva fatto con la classe operaia».

Placido Rizzotto, nipote del sindacalista siciliano

LEGGI ANCHE:

La mafia corleonese uccide Placido RIZZOTTO

Giuseppe Letizia, il piccolo testimone ucciso dalla mafia

Gli omicidi di sindacalisti e uomini politici