“The Spark Creative Hub”, apre a Napoli una nuova, maxi libreria

Non solo scaffali ricolmi di libri (circa 20 mila volumi) ma anche stampanti 3D e postazioni a disposizione di chiunque voglia promuovere attività di design, musica e tecnologia.

“The Spark Creative Hub”, apre a Napoli una nuova, maxi libreria
fonte: pagina ufficiale FB

Nessuno ci sperava, ma il miracolo è avvenuto: in un periodo di crisi, come quello che le librerie e, più in generale, il mondo dell'editoria stanno attraversando, la notizia dell'apertura di una nuova, grande ed innovativa libreria è stata accolta con entusiasmo e gioia. Il 27 febbraio prossimo alle ore 19:00, infatti, verrà inaugurata a Napoli (Piazza Bovio, 33) "The Spark Creative Hub”, una maxi-libreria di tre piani che punta a diventare anche un luogo di design, musica, fotografia e tecnologia. A promuovere l’iniziativa una società a carattere familiare.

Non solo scaffali ricolmi di libri (circa 20 mila volumi) ma anche stampanti 3D e postazioni a disposizione di chiunque voglia promuovere attività di design oltre alla presenza di una buvette, uno spazio coworking e ulteriori spazi che potranno essere affittati per incontri di lavoro, progetti e corsi di formazione.

 «Stiamo per dare vita a uno spazio innovativo e a una libreria indipendente di ampia metratura che vivrà di novità e di profondità di catalogo», afferma Francesco Wurzburger, «abbiamo l’ambizione di divenire nel tempo il punto di riferimento di curiosi e creativi. Stiamo instaurando sinergie di intenti con le case editrici che facciano conciliare respiro economico e diversificazione di offerta. Ci sono librerie che aprono in Italia e qui al Sud vi è un mercato in perpetua trasformazione dove il libro deve essere accompagnato da approfondimenti di qualità e dalla costruzione di legami. Qui il libro sosterrà e sarà sostenuto dalla fabbricazione digitale, dalla formazione e dalla possibilità di dare un luogo dove dare respiro a progetti e pensieri».