Un quadro preoccupante della situazione italiana

VIDEOINTERVISTA. Ne abbiamo parlato con il professore Mauro Volpi, docente universitario e costituzionalista, e con il professore Angelo D’Orsi, accademico e storico.

Dal voto per il Quirinale, alla crisi della politica e dei rappresentanza, dalla legge elettorale alla grave crisi sociale: ne abbiamo parlato con il professore Mauro Volpi, docente universitario e costituzionalista, e con il professore Angelo D’Orsi, accademico e storico.

Dalle loro parole emerge un quadro preoccupante della situazione italiana, soprattutto in tema di disuguaglianze sociali, di sofferenza tra le fasce deboli e di mancate risposte.

E’ stata sottolineata la mancanza di un'offerta politica adeguata che possa riportare i cittadini al voto; è stato analizzato il ruolo di un Parlamento sempre meno autorevole e protagonista, in quanto schiacciato dall’azione di un esecutivo forte e decisionista.

Con i nostri ospiti si è naturalmente affrontato il tema della pandemia che ha aggravato una crisi economica e sociale preesistente a carico dei soggetti più fragili ed emarginati.

Si è anche parlato di autonomia differenziata, introdotta nella legge di bilancio e che,se approvata, rischierebbe di fare aumentare il già pesante squilibrio fra regioni ricche e regioni povere del paese.

Anche la questione morale è stata oggetto della discussione, convinti come siamo che resti il fattore predominante per affrontare una riforma della politica e delle istituzioni non più rinviabile.

 

WORDNEWS.IT © Riproduzione vietata