Violenza e possesso

Un giorno dietro l'altro sentiamo di donne uccise per aver avuto il coraggio di prendere delle decisioni o semplicemente perché inconsapevoli che "la bestia" le avesse puntate.

Violenza e possesso
fonte La Nazione

Non sembra esserci un freno alla violenza contro i più deboli e in particolar modo verso le donne, ciò che la pandemia dovuta al covid 19 ha accentuato per via della convivenza forzata “causa lockdown" è semplicemente l'incapacità dello Stato italiano e della nostra giustizia di porre rimedio.

Un giorno dietro l'altro sentiamo di donne uccise per aver avuto il coraggio di prendere delle decisioni o semplicemente perché inconsapevoli che "la bestia" le avesse puntate, e così ci ritroviamo a piangere giovani donne che non hanno ricevuto la giusta protezione dallo Stato e che molte volte avevano denunciato ripetutamente il loro carnefice, bisogna chiedersi: cosa si può e deve fare?

La risposta è tutt'altro che facile ma sicuramente bisogna inculcare ai nostri giovani il rispetto e far capire che non deve esistere il possesso, che lo stesso è deleterio e ci porta a non ragionare più serenamente col rischio di perdere il senno, ovviamente il ruolo fondamentale è quello della scuola.

Oggi più che mai "BASTA VIOLENZA SULLE DONNE", basta piangere chi prova a difendersi affidandosi alla legge.