Raimondi: Sono stanco di questa vita

Bennardo Mario Raimondi, artigiano che ha denunciato la mafia ed è stato lasciato da solo, pure dallo Stato.

Raimondi: Sono stanco di questa vita


“Il 22 giugno si sposa mia figlia dopo tanti anni di convivenza ed è anche in attesa di un bimbo. Pensate divento nonno. E solo a pensarci mi vengono i brividi; pensate a mia moglie, il 90% delle spese le ha sostenute mia figlia ma io vorrei fare il minimo.

Ma non è soltanto questo il problema: entro il 15 devo pagare casa e magazzino oltre ad altre cose e a casa mia manca un po' di tutto. Con umiltà potete aiutarmi? Ho cercato di vendere la mia merce ma sembra impossibile, credetemi. Non so più cosa fare; con umiltà ve lo chiedo grazie.”

 

“Si può dire oggi che è morta l'arte, intesa anche come fenomeno estetico esistenziale, e con se l'artista. Dopo aver perso tutto e tutti a causa della mafia, ho cercato in questi anni di valorizzare l'arte lavorando gratis dal vivo, lavorando gratis presso scuole, istituti ecc.

Niente da fare ed allora ho deciso di svendere tutto; non ha piu senso tenere un magazzino dove pago 200 euro al mese e tra cui ho avuto diverse volte delle intimidazioni; non ha senso tenere un forno per ceramica che forse accendo una volta ogni 4 mesi; non ha senso tenere un tavolo da lavoro che ha avuto la sua storia e nella quale ci hanno lavorato ceramisti famosi come De Simone, Parrucca, Buzzetta e pittori come Meschis e Governali; non ha senso tenere tanta merce che in parte addirittura sto regalando; non ha senso tenere stampi in gesso che hanno un valore inestimabile. In questo momento, a una settimana dal matrimonio di mia figlia, mi sento di dire che anche la mia vita lavorativa è finita: peccato, ci speravo tanto di almeno trasmettere questa bella arte.

Oggi, anche se mia figlia sta pensando tutto lei, non sono in grado nemmeno di andare dal barbiere, tanto per dirne una. Per questo vi chiedo di divulgare questo messaggio, di far conoscere il mio bisogno e aiutarmi a vendere tutto.

Grazie. Raimondi Bennardo Mario 

immagine di copertina presa dai social di Raimondi

 

LEGGI ANCHE:

- Adotta una vittima di mafia

- Appello della famiglia Raimondi

- “Mi chiamo Bennardo Mario Raimondi sono un artigiano di Palermo vittima della mafia e ho perso tutto”

- «Sto cercando di andarmene via da Palermo»

- Bennardo Mario Raimondi, un imprenditore che ha denunciato la mafia ed è stato lasciato da solo

- Bennardo Mario Raimondi: “Palermo non è cambiata, è peggiorata”

- Bennardo Mario Raimondi: “Ho denunciato la mafia e lo Stato mi ha lasciato da solo”

- “Io non sono pazzo a denunciare. Io non pago perché non voglio dividere le mie scelte con i mafiosi. È una questione di dignità.”