Graziella Accetta e Luana Ilardo davanti al palazzo di giustizia di Palermo

Claudio era solo un bambino, un innocente ma è stato ucciso come un criminale. «Ho conosciuto la storia di Luigi Ilardo tramite un pezzo di carta dove parlava tra gli altri di mio figlio Claudio.»

«Le dichiarazioni di Luigi Ilardo sono state importantissime e veritiere, Luigi Ilardo ha pagato la sua collaborazione con la giustizia con la propria vita, Ilardo è un collaboratore vero.» Queste le parole utilizzate da Graziella Accetta, a Palermo, davanti al Palazzo di Giustizia.

Ha cominciato a parlare dell’uccisione del piccolo Claudio Domino che oggi è il figlio di tutti. Claudio era solo un bambino, un innocente ma è stato ucciso come un criminale. «Ho conosciuto la storia di Luigi Ilardo tramite un pezzo di carta dove parlava tra gli altri di mio figlio Claudio.»

L’omertà è essa stessa mafia.

WORDNEWS.IT © Riproduzione vietata