Gioventù Meloniana: l'inchiesta di Fanpage

Alcune reazioni a seguito dell'inchiesta realizzata da Fanpage sui movimenti giovanili di Fratelli d'Italia.

Gioventù Meloniana: l'inchiesta di Fanpage


“Non ho neanche visto il video di Fanpage, non so a che cosa si fa riferimento. Quindi non ho visto il video e non mi esprimo sulle cose che non conosco. I giovani non devono inneggiare a nessun estremismo e a nessuna dittatura.”

questa è la risposta del Generale Vannacci, appena eletto al Parlamento Europeo tra le file della Lega.

Francesco Verducci, senatore del Pd:

“È necessario che il ministro Piantedosi riferisca nelle aule parlamentari su quali misure intenda adottare al fine di fare piena chiarezza sui fatti riportati e per impedire rigurgiti e ricostruzione di organizzazioni di chiara marca neofascista”

e annuncia un'interrogazione urgente al Ministro.

La deputata Michela Di Biase, Pd, afferma:

“I fatti che emergono dall’inchiesta di Fanpage sull’organizzazione giovanile di Fratelli d’Italia e la sua articolazione a Roma sono inquietanti e richiedono risposte chiare e immediate. Se confermate le accuse che emergono dall’inchiesta richiedono risposte in primis dalla presidente Meloni, tanto sull’aspetto politico della vicenda che su eventuali implicazioni legate al finanziamento dell’organizzazione giovanile. Sono gravissimi i linguaggi violenti e razzisti, è inaccettabile che un’organizzazione giovanile possa organizzare manifestazioni in cui si fa apologia di fascismo.”

Per Matteo Orfini, deputato del Pd, tramite un post su X:

“Ovviamente appena terminato il G7 Giorgia Meloni commissarierà l’organizzazione giovanile del suo partito ed espellerà quei parlamentari che hanno consentito quanto emerso nell’inchiesta di Fanpage, ovvero una continua e organizzata apologia del fascismo. Vero Giorgia?”

La deputata Lia Quartapelle, Pd, sottoporrà il quesito in Parlamento:

“È vero che le associazioni giovanili di Fdi impiegano per la propria attività operatori volontari del servizio civile nazionale Non è prevista la possibilità di operare all’interno di partiti politici. Se quanto riportato da Fanpage fosse confermato sarebbe molto grave anche alla luce delle attività che appaiono a tutti gli effetti finalizzate all’apologia del fascismo.”

Per Andrea Quartini, capogruppo commisione Affari Sociali alla Camera e in quota M5S:

“Un’inchiesta che mostra dettagli inquietanti sull’ala giovanile di Fratelli d’Italia, di cui la presidente del Consiglio Giorgia Meloni si dice ‘fiera’. C’è poco da essere ‘fieri’ di fronte a saluti romani, ‘Sieg Heil’ e apologia del terrorismo nero, ma evidentemente il retroterra culturale è quello quella che si prefigura a tutti gli effetti come una truffa ai danni dello Stato. Per questo motivo, il M5s intende fare subito luce tramite un’interrogazione parlamentare.”

Per Emma Pavanelli, deputata del M5S:

“Le immagini del ‘vivaio’ di Fratelli d’Italia sono gravissime. Ancor più terrificante però è il giustificazionismo dei vertici del partito. Anche di fronte ai malandrini tentativi di appropriarsi di risorse destinate al Servizio Civile. Se la violenza da squadracce vista questa settimana in Aula alla Camera germoglia da quei ‘Seigh Heil!’, si può dire che le presunte truffe allo Stato di ministri come Santanchè sulla Cassa Covid vedono pratiche di emulazione anche tra i giovani attivisti.”

La Commissione Europea, tramite il portavoce dell'esecutivo Eric Mamer, fa sapere che:

“Il punto di vista della Commissione europea e della presidente (Ursula von der Leyen) sulla simbologia del fascismo è molto chiaro: non crediamo che sia appropriata, la condanniamo, pensiamo che sia moralmente sbagliata. Siamo molto chiari su questo.”

Per Angelo Bonelli, leader di Europa Verde:

“Meloni, devi vergognarti di non aver detto nulla rispetto all’inchiesta di Fanpage.it, abbiamo mandato quel video a tutti i parlamentari europei, sappiano cosa è la destra italiana.”

Per Riccardo Magi, segretario di +Europa.

“Cosa aspetta Meloni a condannare il fatto che Gioventù nazionale, la giovanile del primo partito di maggioranza, faccia adunate neo naziste al grido di Duce Duce? Non abbiamo ascoltato una parola di condanna o per dissociarsi.”

Per Giuseppe Conte, leader del M5S:

“Il degrado della vita istituzionale è sotto gli occhi di tutti, Meloni non ha detto neppure una parola sulle sezioni giovanili del suo partito dove si inneggia al Duce e alla violenza politica, e tra un coro e l'altro si discute su come intascare i soldi del Servizio Civile. Questi sono quelli che insultavano i percettori del Reddito di cittadinanza. Meloni, cari Fratelli d'Italia a quei ragazzi che vi seguono, comprategli una Costituzione e un buon manuale di storia. Dovete spiegare a questi ragazzi che non c'è stato un fascismo buono prima del patto con Hitler, prima dell'entrata in guerra, perché il fascismo fin dall'inizio si è affidato alla legge non scritta della violenza.”

Il comitato di redazione di Rai News ha scritto, in riferimento al fatto che Rai News 24 non ne abbia parlato e nemmeno ne abbia scritto:

“Il Cdr ritiene grave e deprecabile che dopo oltre 4 giorni la direzione di Rainews24 non abbia dato copertura all'inchiesta di Fanpage sul movimento giovanile di Fratelli d'Italia. Reportage che ha determinato reazioni politiche anche a livello internazionale. La questione è stata sottoposta alla Commissione europea che ha condannato 'la simbologia del fascismo'. Inoltre, l'opposizione ha presentato richiesta alla presidenza del Consiglio e al ministro dell'Interno di riferire in Senato. Si tratta dunque di questioni di evidente rilevanza nel dibattito pubblico . In questa fase, è una notizia lo coop di Politico sul presunto occultamento, da parte di Von der Leyen, del documento che critica l'Italia per il peggioramento delle condizioni in cui si trovano a operare i media dall'avvento del governo Meloni. Purtroppo i telespettatori di Rainews24 e gli utenti di Rainews.it e Televideo non troveranno nulla a riguardo. L'ennesimo smacco al nostro ruolo di giornalisti del servizio pubblico”

Italo Bocchino, ex parlamentare del Pdl e direttore editoriale del Secolo d’Italia chiede l'intero video del girato al direttore di Fanpage e diminuisce il tutto:

“Posso avere per mia cultura personale tutto il girato che avete fatto dell’inchiesta e non quello tagliato?

Perché non si può avere? Io ho tanto tempo libero. (riferito al direttore di Fanpage)

Ti vedo in imbarazzo.

Ma lo posso avere? È un accesso agli atti.

Sai perché non lo posso avere? Perché quella è una schifezza tagliata.

Questo non è giornalismo.”

Per il Senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri:

“In quel servizio si vedevano ogni tanto degli inserti che mica si capisce se sono stati ripresi in continuità nello stesso luogo. Quando si sente il coro “Duce, Duce”, è buio, quindi potrebbero essere tifosi della Casertana. Quella è una roba che può essere manipolata, io non mi fido di quel servizio.

È un montaggio quello. Hanno incollato dei pezzi, si può fare tutto. Lo posso fare pure io col telefonino.

Secondo me l’inchiesta non è credibile.

Io non ci credo a lui (riferendosi a Cancellato, direttore di Fanpage).

Ma lui infiltra gente nelle redazioni. E lei gli crede? Io non lo ritengo credibile.”

immagine di copertina di Fanpage

LEGGI ANCHE:

- I giovani fascisti di Fratelli d'Italia

 

- MELONI, una premier MUTA

- Il FASCISMO non è ancora morto

- Cassazione e saluto romano: è un vergognoso «reato»

- IL RITORNO DEI FASCISTI

IL FASCISMO È UN REATO

Le parole per dirlo - Resistenza

Squadristi tentano nuove «Marce» su Roma. Sui manifesti neofascisti a Vasto continua il silenzio

Legge antifascista: «Un successo di partecipazione democratica»

Matteotti: «Il fascismo è violenza»

Suprematisti e neofascisti si armano anche in Italia

Eccidio di Sant’Anna di Stazzema, Mattarella: «Tanto orrore non potrà mai essere dimenticato»

Il «vecchio» che avanza

No ai fascisti nelle istituzioni

FASCISMO 

MOLISE ANTIFASCISTA: le lacrime di coccodrillo del centrodestra

Un fascista è per sempre. Radio Aut 29 novembre 1977

Fascisti ieri, oggi, domani

Noi siamo Antifascisti

IL CORAGGIO DELLA COERENZA

Ciccio Franco: il fascista che fa venire ancora i brividi

LA COSTITUZIONE È ANTIFASCISTA, DEVE ESSERLO ANCHE IL NUOVO PRESIDENTE

Il Presidente, la Costituzione e l’antifascismo

Il Giorno della Memoria è ogni giorno

I valori antifascisti

«La Resistenza e la Liberazione sono elementi fondativi della storia repubblicana»

"Non restiamo indifferenti"

IL PRESIDENTE PARTIGIANO

"Il mostro è sempre tra noi"

Lo squallido passato, mai cancellato

Il mondo canta BELLA CIAO

Le curve nere vogliono marciare su Roma

Le curve nere e le responsabilità delle istituzioni del calcio

IL BRANCO DI FASCISTELLI PESCARESI

No alla piazza Almirante/Enrico BERLINGUER a Terracina

Siamo nati con un grosso buco dentro

Vigliacchi fascisti, tra scritte razziste e silenzi di comodo

GIORNATA MONDIALE CONTRO IL FASCISMO E L'ANTISEMITISMO

 

Morte (poco) accidentale di un Anarchico

«Uno Stato che non ammette di aver sbagliato è uno Stato che non esiste»

 

«Gravissimo attacco hacker di matrice fascista, misogina e omofoba, oltre che razzista»

Ominicchi senza vergogna. Fuori i fascisti dalle Istituzioni democratiche

L'antifascismo è necessario, l'indifferenza rende complici

NOI SIAMO ANTIFASCISTI

Neofascismo e antifascismo, le chiacchiere stanno a zero

NOI SIAMO ANTIFASCISTI - la puntata 

Il discorso di Sandro Pertini: «senza la Resistenza la nostra patria sarebbe stata maggiormente umiliata dai vincitori»

 

Speciale 25 APRILE (clicca qui per leggere tutti gli articoli inseriti nella nostra rubrica)

I FASCISTI fuori dallo Stato

- Tanti Auguri cara e bella Costituzione

 

La nostra CARTA COSTITUZIONALE:

- 75 anni di Costituzione Antifascista

75 anni di Costituzione Antifascista/2

75 anni di Costituzione Antifascista/3

75 anni di Costituzione Antifascista/4

75 anni di Costituzione Antifascista/5

75 anni di Costituzione Antifascista/6

75 anni di Costituzione Antifascista/7

75 anni di Costituzione Antifascista/8

75 anni di Costituzione Antifascista/9

75 anni di Costituzione Antifascista/10

- 75 anni di Costituzione Antifascista/11

75 anni di Costituzione Antifascista/12

75 anni di Costituzione Antifascista/13

75 anni di Costituzione Antifascista/14

75 anni di Costituzione Antifascista/15

75 anni di Costituzione Antifascista/16

- 75 anni di Costituzione Antifascista/17

75 anni di Costituzione Antifascista/18

75 anni di Costituzione Antifascista/19

- 75 anni di Costituzione Antifascista/20

- 75 anni di Costituzione Antifascista/21

- 75 anni di Costituzione Antifascista/22

- 75 anni di Costituzione Antifascista/23

75 anni di Costituzione Antifascista/24

75 anni di Costituzione Antifascista/25

- 75 anni di Costituzione Antifascista/26

- 75 anni di Costituzione Antifascista/27

- 75 anni di Costituzione Antifascista/28

 

GUARDA LO SPETTACOLO CHE SPIEGA VIA RASELLA E LA STRAGE DELLE FOSSE ARDEATINE:    

 

 

LEGGI ANCHE: 

Restaurazione Fascista

FOSSE ARDEATINE. Un momento fondante per la nascita della Repubblica